Ludwig Von Mises The Liberation of Demons

L’articolo di Ludwig Von Mises costituisce un contributo prezioso nel contesto della filosofia politica del Novecento poiché -a differenza della maggior parte degli intellettuali europei- seppe con lucidità individuare la dimensione totalitaria del leninismo e la sua profonda continuità con il nazismo e il fascismo. Questo articolo è tratto dal cap.6 del saggio Planned Chaos edito nel 1947 .Si ringazia il Ludwig Von Mises Institute per l’autorizzazione data alla pubblicazione

Piero Vernaglione Hans- Hermann Hoppe

Il CESTUDEC,nel contesto della riflessione sulla filosofia politica,ha il piacere di pubblicare un articolo di Piero Vernaglione.Ringranziamo l’autore per l’autorizzazione data alla pubblicazione.

Hans-Hermann Hoppe was born on September 2, 1949, in Peine, West Germany. He attended the Universität des Saarlandes, Saarbrücken, the Goethe-Universität, Frankfurt/M, and the University of Michigan, Ann Arbor, for studies in Philosophy, Sociology, History, and Economics. He earned his Ph.D. (Philosophy, 1974) and his “Habilitation” (Sociology and Economics, 1981), both from the Goethe-Universität, Frankfurt am Main.He taught at several German universities as well as at the Johns Hopkins University Bologna Center for Advanced International Studies, Bologna, Italy. In 1986, he moved from Germany to the United States, to study under Murray Rothbard. He remained a close associate of Rothbard until his death in January, 1995. An Austrian school economist and libertarian/anarcho-capitalist philosopher, he is currently Professor of Economics at UNLV, Distinguished Fellow with the Ludwig von Mises Institute, Founder and President of The Property and Freedom Society (2006-present), and Editor-at-Large of the Journal of Libertarian Studies (2005-2009).In addition to his recent English-language books, Professor Hoppe is the author of Handeln und Erkennen (Bern 1976); Kritik der kausalwissenschaftlichen Sozialforschung (Opladen 1983); Eigentum, Anarchie und Staat (Opladen 1987) and numerous articles on philosophy, economics and the social sciences.

Piero Vernaglione è uno dei maggiori studiosi italiani del pensiero politico libertario.Ha pubblicato presso Rubettino i seguenti volumi: Il libertarismo (2003) e Paleolibertarismo(2007).Inoltre cura il sito “Rothbardiana”, http://www.rothbard.it

Massimo Chiais Una bieca congrega di diavoli. Demonizzazione del nemico e atrocità tra disinformazione e propaganda

Massimo Chiais è docente e giornalista. Laureato in Lettere Moderne e in Studi Strategici, dottore di ricerca in Scienze Strategiche, ha svolto un periodo di ricerca presso l’Université Paris IV Sorbonne, collabora con la Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze Strategiche dell’Università degli Studi di Torino e attualmente è docente di Studi Strategici presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Perugia. Il suo settore di studi si rivolge all’ambito della comunicazione persuasiva, della disinformazione e della propaganda, con particolare attenzione alla ritualizzazione del consenso, alle tecniche di utilizzo della menzogna ed alle forme linguistiche, iconiche e simboliche della manipolazione propagandistica. Ha collaborato con diverse testate nazionali (tra queste Rivista Militare, Pagine di Difesa, GQ) ed è autore di numerosi articoli relativi al rapporto tra media e propaganda, tra i quali Terrorismo e funzione dei mass media (Rassegna dell’esercito, 2004), Il terrorismo globale: una nuova forma di guerra rivoluzionaria (Pagine di Difesa 2004), Guerra e propaganda: tra vecchie strategie e nuovi strumenti della comunicazione (Storia e Futuro, 2006), Informazione e propaganda (Rivista Militare, 2007), L’inganno della pubblicità politica, tra simboli e slogan della campagna elettorale, (Psicolinea 2008). Per la rivista di Studi internazionali WARning, della quale è direttore responsabile, ha pubblicato il saggio Guerra e fotografia. L’illusione della verità (2012). Ha pubblicato Strategie di comunicazione e propaganda nell’epoca dei conflitti asimmetrici ( in Nuciari-Coralluzzo, Aracne 2006) e Democrazia, informazione e guerra: i media e la manipolazione della realtà (in Coralluzzo, Guerini e Associati 2008) E’ autore del volume Menzogna e Propaganda, armi di disinformazione di massa (Lupetti 2008) e curatore del saggio Propaganda, disinformazione e manipolazione dell’informazione (Aracne 2009). Ha pubblicato inoltre La propaganda nella storia. Strategie di potere dall’antichità ai nostri giorni (Lupetti 2010). Su queste tematiche, svolge un’intensa attività seminariale e di docenza presso corsi di studio, Università ed associazioni.